RECENSIONE XIAOMI MI MIX 3 – PER ME È S(LIDER)

RECENSIONE XIAOMI MI MIX 3

Bentornati amici sul nostro sito, quest’oggi vi voglio presentare un prodotto che so che stavate aspettando da tanto e soprattutto so che stuzzica alla grande la vostra curiosità dato che si fa carico di essere un dispositivo innovativo nel mare degli smartphone con notch. Sto parlando del nuovissimo Mi Mix 3 della nostra cara Xiaomi. Partiamo subito con le specifiche tecniche che potete visualizzare qui di seguito:

Nome

Mi Mix 3

Disponibilità: 2018/2019

Peso 218 grammi

Sim Card Nano

Dual Sim Sì

HARDWARE

Processore

Qualcomm Snapdragon 845 (Core – 4x 2.8 GHz Kryo 385 + 4x 1.8 GHz Kryo 385 64 Bit)

GPU Adreno 630

RAM 6/8/10 GB

Memoria 128/256 GB

Memoria Espandibile No

Batteria 3200 Mah Litio

DISPLAY

Pollici 6.39 pollici

Tecnologia AMOLED

Risoluzione 1080 x 2160 pixel

Densità Pixel 403 ppi

Touchscreen Capacitivo

Colori 16 milioni

FOTOCAMERA

Risoluzione 12 Mp

Apertura F 1.8 + F 2.4

Seconda Fotocamera 12 Mp

Autofocus Sì

Flash Dual LED

Stabilizzazione Ottica

Touch Focus Sì

HDR Sì

Video Auto Focus Sì

Stabilizzazione video Sì

Risoluzione Video 4K (2160p)

Fps Video 30 fps

Fotocamera Frontale 24+2 + Flah Led Dedicato

CONNETTIVITÀ

GPRS, EDGE, UMTS, HSDPA, HSUPA, HSPA+, LTE

Massima velocità di download 1200 Mbps

Massima velocità di upload 200 Mbps

Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac

Bluetooth 5.0 con A2DP/LE

NFC Sì

USB Type-C 2.0

GPS A-GPS/GLONASS/BeiDou

Radio FM No

Uscita TV No

SENSORI

Sensori

Accelerometro, Prossimità, Giroscopio, Bussola, Barometro, Face Detection, Impronta Digitale

Iniziando a parlare dell’aspetto esteriore posso affermare che è uno tra gli Xiaomi più eleganti che ci sono sul mercato in quanto è sì minimale ma ha anche carattere con il suo slider. Ecco, una delle sue caratteristiche principali è proprio lo slider che si pone come compito quello di evitare il tanto odiato/amato notch e quindi di permettere a lui stesso di essere un vero borderless. Rispetto a quanto si dice in giro sul web la durezza dello slider non è così eccessiva e si può agilmente tirare giù senza alcun fastidio. L’azienda garantisce una resistenza dei due magneti molto buona e duratura. D’altro canto, tutto questo design può portare a qualche rinunce quali il jack per le cuffie e l’espansione di memoria che comunque sia vengono compensate da tutti i sensori del caso, quali NFC ad esempio, dalla basetta wireless per la ricarica in confezione, l’adattatore da type-c a jack audio e la cover fatta a posta per funzionare sia con la basetta che con lo slider senza creare intoppi.

Passiamo ora alla parte più succulenta della recensione. L’hardware che fa girare il nostro Mi Mix 3 è ovviamente lo Snapdragon 845 accompagnato da vari tagli di memorie e RAM. Possiamo tranquillamente dire che si comporta bene in ogni situazione se si fa conto che l’unione tra lui e la miui 10 (con le varie gesture, dual apps e secondo spazio) gli permette di essere davvero un fulmine in ogni situazioni che vanno dal gaming più disparato, alla visione di molti contenuti multimediali e al multitasking più estremo. Ci sono alcune chicche riservate a lui quali la personalizzazione del suono di slittamento dello slider o delle varie azioni che si possono assegnare quando lo si va a tirare giù. Potete apprezzare tutto nel video sul nostro canale Youtube. Insomma da questo punto di vista Xiaomi fa sempre centro.

Voglio ora fare una menzione particolare allo schermo che, come detto pocanzi, è un’unità senza notch e borderless da 6,39″ in formato 19:9 SuperAMOLED. La risoluzione è FullHD+. Si tratta di un ottimo pannello come è intuibile dalla categoria, luminoso, con colori ben tarati di fabbrica e ottimi angoli di visione se lo si inclina in vari modi. Ammetto che il fatto di essere molto a filo con il frame rende ancora più lida di uno smartphone premium. Abbiamo ovviamente il supporto all’always-on dato il pannello Amoled. La libidine che si percepisce nel vedere video o foto su un pannello così borderless è davvero impareggiabile e non ci fa pentire del denaro speso per averlo acquistato.

Passiamo ora al comparto fotografico dove qui, Xiaomi, ha inserito il suo migliore modulo fotocamera e quindi, come si può già intuire, l’esperienza fotografica è molto migliorata con lui rispetto alle precedenti versioni della serie Mix. In condizioni di buona luce si ottengono scatti molto più che discreti con ottimi dettagli e una calibrazione dei colori veramente ben eseguita da parte del software. In condizioni di luce più scarsa fa davvero bene il suo lavoro aiutato anche dall’ottica stabilizzata e dal buon software che permette di regolare bene le varie esposizioni negli scatti che andiamo a fare. Bene ma non eccellente la modalità ritartto che comunque scontorna bene i vari soggetti in primo piano. Per i video invece mi trovo soddisfatto anche dalla vasta gamma di risoluzioni e frame rate disponibili dato che si può arrivare al 4K 60fps, ottima la stabilizzazione. La fotocamera frontale da ben 24 megapixel scatta davvero bei selfie però non al livello della fotocamera anteriore ma davvero buoni comparati ad altri smartphone ad un prezzo simile.

La batteria di questo Mi MIX 3 è “solo” una 3200 mAh e concordo con voi nel dire che è una batteria davvero piccola se la paragoniamo alla dimensione e al peso del device. Non sono tanti perché la batteria può essere inserita solo nella metà inferiore del dispositivo dato che la parte superiore dello schermo scorre e di per sé ruba spazio. Qui però Xiaomi ha fatto la sua magia in quanto, nonostante la batteria più piccola si riesce infatti ad arrivare sempre a fine giornata anche con un uso intenso con circa 6 ore di schermo attivo quindi siamo stati pienamente soddisfatti del lavoro di ottimizzazione svolto dall’azienda del sol levante. Ovviamente non parliamo di un Battery-phone. Abbiamo poi anche la ricarica wireless e la ricarica rapida Quick Charge 4.0+.

Xiaomi ha annunciato la disponibilità italiana (dalle ore 13 del 7 gennaio) che sarà offerto all’interessante prezzo di listino di 549€, fa diretta concorrenza anche con un prezzo minore al OnePlus 6T. Per celebrare il grande evento però, Xiaomi ha in serbo un ulteriore sconto per i clienti italiani. Chi infatti lo acquisterà nella giornata del 9 gennaio, dallo shop ufficiale Mi.com, potrà ottenerlo al prezzo promozionale di 499€.

Un saluto dallo staff di Cinadeals.it e alla prossima recensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *